Zappos lascia la sfida a Google nella sua nuova campagna #PayWithACupcake.

Questa campagna di guerrilla marketing di Zappos è semplicemente strabiliante! Ha suscitato il mio interesse dal momento in cui ho letto il titolo: “Paga con un cupcake” che mi ha ricordato la recente campagna “Paga con una foto” fatta da Google. È davvero una battaglia tra i due brand. Chi sarà il vincitore?

Tutto è iniziato quando “una gigantesca compagnia tecnologica” Google ha lanciato la sua campagna ad Austin, Texas, dove il brand regalava i cupcake dal loro food truck a tutti coloro che provavano la loro app Google Photos. È diventato subito molto popolare! La gente era felice e soddisfatta. Tutto sembrava andare per il meglio fino a quando Zappos, un store online specializzato in abbigliamento e accessori, è arrivato in città.

IMG_4404
Google “Pay with a photo” (via)
IMG_4412
Zappos è arrivato in città (via)

Sono arrivati all’improvviso, hanno installato la loro scatola di cartone #PayWithACupcake, situato a pochi passi dal truck di Google, e hanno iniziato a distribuire vari oggetti, come orologi, occhiali da sole, cuffie, e così via per tutti i passanti in cambio dei Google cupcakes. Tutto ciò che la gente doveva fare è stato “Inserire Cupcake” in uno slot sulla scatola di cartone e “Essere più felice” ottenendo una ricompensa migliore. Inutile dire che la campagna Zappos ha funzionato! Anche la persona dal Google cupcake truck è venuta a ritirare il suo premio.

Sembra una mossa intelligente, non è vero? Attenti però! Io non consiglierei di fare questo gioco con i vostri concorrenti! 😉

Guardate questo video divertente e condividete la vostra opinione. 🙂

(via)

Altro su guerrilla marketing

Altro su ambient marketing

SalvaSalva

26 thoughts on “Zappos lascia la sfida a Google nella sua nuova campagna #PayWithACupcake.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *