Benvenuti a bordo con la rivista Ownboard.

Supponiamo che siate in aereo, seduti, cercando di trovare qualcosa da leggere e vi siate imbattuti nella vostra faccia in copertina di una rivista di bordo. Ciò, avrebbe attirato la vostra attenzione e vi avrebbe incoraggiato a leggere questa rivista?

Quando siete a bordo, soprattutto se viaggiate per lunghe distanze, passate il tempo a guardare i film, facendo i giochi enigmistici, leggendo dei libri e delle riviste. Per quanto riguarda le riviste di bordo, questi ultimi sono di scarso interesse perché sono principalmente ordinarie e ci forniscono un contenuto che non si distingue da tutto il resto.

IMG_3276
TAM Airlines (via)

Secondo gli esperti della TAM Airlines meno di 11% dei passeggeri ricordano ciò che avevano letto a bordo e peggio ancora il tempo medio della lettura delle riviste di bordo è solo il 3%.

Per la TAM Airlines prendere cura di ogni viaggiatore è molto importante. Esse mirano a fornire loro un servizio migliore. In collaborazione con l’agenzia pubblicitaria FCB Milano hanno trovato una grande soluzione – “The Ownboard Magazine“, la rivista di bordo personalizzata per ogni passeggero.

IMG_3279
The Ownboard Magazine (via)

Penso che questa sia un’idea degna di nota.

Essendo a bordo i passeggeri sono rimasti piacevolmente colpiti dalla sorpresa da parte della compagnia aerea. Sono stati sorpresi di vedere se stessi sulla copertina della rivista di bordo che è stata messa sui loro posti a sedere. Ogni rivista è stata completamente personalizzata per ogni persona, includendo gli articoli speciali per ogni singolo viaggiatore pieni di foto, dei fatti della loro vita e degli eventi.

maxresdefault1
The Ownboard Magazine (via)

Siete curiosi di scoprire come l’hanno realizzato?

Per celebrare l’anniversario della rotta Milano – San Paolo hanno introdotto uno strumento di social media – il “Facebook Connect” durante la procedura di acquisto online. In altre parole, quando persone hanno prenotato i biglietti sono stati invitati a collegare il proprio account di Facebook. Questo ha permesso all’azienda di ottenere un accesso alle loro pagine personali per conoscere maggiori dettagli su ogni passeggero, come ad esempio, i loro gusti, gli interessi, i loro amici, attività sociale, le foto e i luoghi che amano in modo da creare un contenuto personalizzato per rendere la rivista unica per ogni viaggiatore.

IMG_3278
The Ownboard Magazine (via)
IMG_3280
The Ownboard Magazine (via)
IMG_3281
The Ownboard Magazine (via)

Questa campagna di ambient marketing ha avuto un enorme successo. Tutti i passeggeri hanno preso la rivista con loro e il tempo di lettura delle riviste di bordo durante il volo è aumentato del 1.200 per cento.

(via)

Per quanto mi riguarda, mi è piaciuto tanto il modo in cui hanno creato questa campagna.
La compagnia aerea TAM Airlines è riuscita a portare la propria rivista ad un altro livello e creare una straordinaria esperienza a tutti i passeggeri per far sentire loro speciali e importanti. Che ne pensate voi? 🙂

Altro su Ambient Marketing

18 thoughts on “Benvenuti a bordo con la rivista Ownboard.

  1. I’m always wary of giving companies access to my information (even though I realize what I tweet and put online is for the most part “fair game”). That being said, I like the idea of targeted content. Anything that would distract me from being nervous on a plane is a welcome relief!

  2. What?! Omg this is seriously one of the best creative campaigns I’ve ever seen. Who doesn’t love personalized stuff. My very own magazine. I’m so travelling with them if I can. WOW.

  3. io che amo leggere le riviste a bordo devo ammettere che è un’idea bellissima… e che sarei stata FELICISSIMA di trovare questa rivista sul mio aereo! Però penso che sia anche un po’ inquietante avere la prova stampata di quanto le nostre informazioni siano praticamente alla mercé di tutte le aziende con le quali ci interfacciamo.
    Ricevere qualcosa gratis è bellissimo… ma è bene ricordare che, nel mercato, quando qualcosa ti viene regalata… tu non sei più il cliente, sei il prodotto. 😉

  4. Ottima idea questa della rivista, anche perché molto spesso i viaggi sono lunghi e noiosi, quindi è importante trovare un buon passatempo. In questo caso la compagnia aerea, ha proprio trovato un eccellente modo per fidelizzare il cliente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *