3 delle più grandi campagne di social media di sempre (Guest Post di Karoline Gore)

I marchi di maggior successo del 21° secolo hanno utilizzato i social media per avere un impatto. Osservando i casi di studio in dettaglio, è possibile trarre insegnamenti su come coltivare in modo organico un seguito. Fate le cose nel modo giusto e avrete una base di clienti coinvolta, che probabilmente coinvolgerà gli amici dalla cerchia dei social media. Questa è solo pubblicità gratuita ed efficace.

3 delle più grandi campagne di social media di sempre_Guest Post
3 delle più grandi campagne di social media di sempre

Nel corso di un dato anno, una persona media trascorre 135 minuti al giorno scorrendo tra i social media. Ciò avviene per via dell’immensa popolarità dei social media nel loro complesso e i marchi stanno facendo uno sforzo concentrato per ideare potenti campagne di marketing. È stato stimato che ben il 78% delle imprese impiega gruppi di lavoro che lavorano esclusivamente sul branding e sul marketing dei social media secondo il gruppo Altimeter, sottolineando il fatto che i social media sono la forma più potente di influenza digitale. Nel corso degli ultimi anni, abbiamo visto alcune superbe campagne sui social media, come quelle di seguito elencate, che senza dubbio verranno ricordate per la loro brillantezza e l’immenso impatto per molti anni a venire.

Intuit, la campagna Social di Super Bowl

Sebbene il gigante del software della Silicon Valley sia attivo da oltre 35 anni, nel 2018 ha lanciato la sua prima campagna di marchi aziendali. La campagna è stata abilmente creata per raggiungere il culmine durante il Super Bowl dello scorso anno.Inuit ha lavorato mano nella mano con la branding agency Phenomenon nella creazione di un messaggio animato che umanizza efficacemente la storia del marchio.

Il cortometraggio ha debuttato su Facebook, Instagram e YouTube con un annuncio broadcast di 15 secondi in esecuzione durante il Super Bowl LII. Il modulo dei social media della campagna includeva anche un filtro Snapchat personalizzato che conteneva l’Intuit Giant. Il fatto che “A Giant Story” di Intuit si concentri sui piccoli imprenditori e imprenditori autonomi non è una coincidenza. La campagna è stata creata appositamente pensando ai liberi professionisti e agli altri lavoratori autonomi nel tentativo di estendere ulteriormente la portata del brand.

 

Obiettivi 2018, la campagna di risoluzione del nuovo anno di Spotify

Uno degli imprenditori più stimolanti degli ultimi tempi è nientemeno che il fondatore di Spotify, Daniel Ek, che è stato rifiutato da Google quando aveva solo 16 anni. Oggi Spotify e le sue campagne creative di marketing sono conosciute e amate in tutto il mondo. Se la campagna del 2016 di Spotify “It’s Been Weird” non ha fatto venire la pelle d’oca, la campagna del 2018 chiamata “Obiettivi 2018” invece l’ha fatto sicuramente. D’altra parte la campagna di Spotify non era basata sui social media, ma ha attirato molta attenzione sui social media.

La campagna ruotava attorno alla collocazione di cartelloni pubblicitari che mostravano dati bizzarri relativi alle tendenze di streaming dei clienti di Spotify, in tutto il paese. Portando il marchio nelle strade invece che direttamente sui social media, ha dato un tipo di “iperlocalità” secondo Seth Farbman, il CMO di Spotify. Naturalmente, non è passato molto tempo prima che Facebook, Twitter e Instagram fossero inondati di immagini di questi cartelloni pubblicitari, rendendola una campagna di social media molto efficace, ma un po’ involontaria.

Spotify 2018 Obiettivi "Fare esercizio in modo più convenzionale delle 46 persone che hanno inserito Slow Hands nelle loro playlist per la corsa"
Spotify Obiettivi 2018 “Fare esercizio in modo più convenzionale delle 46 persone che hanno inserito Slow Hands nelle loro playlist per la corsa” (via)
Spotify Obiettivi 2018 "Essere amorevole come la persona che ha inserito 48 canzoni di Ed Sheeran nella sua playlist I Love Gingers"
Spotify Obiettivi 2018 “Essere amorevole come la persona che ha inserito 48 canzoni di Ed Sheeran nella sua playlist I Love Gingers” (via)
Spotify Obiettivi 2018
Spotify Obiettivi 2018 “Evitare gli inviti a cena dalle persone che hanno aggiunto queste canzoni alle loro playlist per cucinare: Slippery, All of Me, DNA” (via)

La campagna di “11 erbe e spezie” di KFC

In passato, uno dei più grandi misteri del mondo era la ricetta segreta del Colonnello di KFC. Il 18 settembre 2017, tuttavia, KFC ha aperto il caso di pandora sul proprio account Twitter e,, in sostanza, ha rivelato gran parte del loro segreto. L’utente di Twitter @edgette22 è stato il primo a notare che KFC segue esattamente 11 account su Twitter – le 5 Spice Girls e 5 ragazzi di nome Herb. Secondo Freddie Powell, direttore creativo della società ombrello di KFC Wieden+Kennedy, il team di marketing rivelato il segreto un mese prima che venissero eliminati. Citiamo testualmente “Francamente, non eravamo sicuri se qualcuno lo avrebbe trovato. A volte devi solo mettere le cose nell’universo e incrociare le dita che Internet funzionerà con la sua magia.” Il tweet originale che scopriva il “segreto” ottenne oltre 700.000 like e ricevette più di 300.000 commenti, indicando che anche una campagna di social media molto sottile può rivelarsi estremamente utile.

 

I social media sono diventati una parte molto importante di qualsiasi campagna di marketing digitale di successo. Con la creazione di così tante fantastiche campagne sui social media, i brand dovranno lavorare molto duramente per assicurarsi di rimanere competitivi nei rispettivi settori.

Altro su Social Media

Altre campagne di Super Bowl

Guest Post

55 thoughts on “3 delle più grandi campagne di social media di sempre (Guest Post di Karoline Gore)

  1. Leggere il tuo articolo mi è stato molto utile. Conoscevo alcune di queste campagne ma non tutte e per chi, come me, lavora con i social c’è sempre tanto da imparare da questi giganti.

    1. Sono d’accordo Veronica. Non esiste la formula perfetta ecco perchè bisogna sempre rischiare, trovare strade nuove e dare un tocco di originalità e creatività alle nuove campagne e progetti!

  2. Non sono molto social e lo so, con il mio blog dovrei esserlo molto di più. D’altronde bisogna usare una strategia, non fare prove a caso come spesso ho fatto io. Bisogna sapere. Ed il tuo articolo dimostra che CHI SA davvero dove mettere le mani, riesce a fare campagne efficaci e virali.

  3. Anche se sono più di un anno che ho il mio blog mi rendo conto di saperne ancora troppo poco. Il tuo articolo mi è servito tantissimo, devo informarmi ancor di più.

  4. It is so much fun to read about the greatest social media campaigns ever. It’s amazing how you can reach so many and entertain people simply with a social media campaign!

  5. Alcuni brand li conoscevo ma non avevo mai capito fino in fondo che tipo di campagne avessero fatto. Nel mio piccolo posso trarre molta ispirazione da questi grandi colossi e cercare di migliorarmi in questo mondo fatto di social!

  6. Campaigns are getting harder these days, it used to be come up with a slogan and off you go, but with the power of social media and all the technology launching a successful campaign takes a lot more thought to get it right

  7. Trovo i tuoi post così interessanti, mi aprono a dei mondi che mi affascinano ma che non conosco bene. Come quello del marketing. Incredibile che Spotify sia nato, in un certo senso, da un rifiuto di Google.

  8. non sapevo che spotify (che sto ascoltando adesso 😉 ) fosse stato rifiutato da google, immagino che mister G. adesso si stia mangiando le mani

  9. This is interesting to learn about. I actually was not that familiar with these campaigns, but they look like big projects. Social media is overall very interesting how it all works and it’s influence.

  10. Grazie! Questi Case Study sono davvero molto interessanti, in questo settore non si smette mai di imparare come comunicare meglio, e studiare i big è sicuramente molto importante.

  11. Sono sempre incuriosita dalle campagne social che hanno ottenuto successo. A volte sono il risultato dell’allineamento straordinario dei pianeti, ma molto più spesso sono il prodotto di genio e investimenti. Si, perché non dobbiamo dimenticare gli investimenti.

  12. Cavolo, quante cose si potrebbero dire riguardo questo tema, ci sono momenti che odio i social, altre volte che li amo, sta di fatto che non si può dire che ogni giorno la nostra vita ne viene influenzata (e questa è la parte che odio) e non possiamo farne a meno. Conviverci, l’unica cosa da fare.

  13. i social svolgono un ruolo molto importante per quanto riguarda la pubblicità se gestiti molto nome……. l’importante è non condividere spazzatura….

  14. non conoscevo queste campagne pubblicitarie sui social di questi brand e devo dire che sono molto divertenti, soprattutto quella di spotify. il mondo cambia, i vecchi mezzi di informazione e quindi la relativa pubblicità su di essi ormai è diventata obsoleta.

  15. Purtroppo non sono estremamente abile con i social, e con un blog dovrei impare ad usarli meglio. confesso che non conoscevo nessuna delle campagne di cui hai parlato.

  16. I social costituiscono sicuramente un veicolo ormai abbastanza privilegiato per la realizzazione delle campagne pubblicitarie, di qualsiasi tipo siano. Non possiamo prescindere da questo quando navighiamo e al contempo quando pubblichiamo. Maria Domenica Depalo

  17. Non avevo visto sui social la campagna di Spotify, ma vedere queste immagini me l’ha fatta davvero apprezzare molto. E poi il mescolarsi di vita fisica e social che è riuscita a creare credo sia davvero un passo avanti nel modo di posizionarsi sul mercato.

  18. The Spotify campaign sure looks like it was a huge success! I also remember that KFC campaign of 11 herbs and spices. You won’t believe how many times I ordered KFC chicken trying to figure out what spices were in there.

  19. Ammetto di essere un po’ fuori dai giri, perchè di queste campagne ho notato solo spotify. Cercherò in giro però quella delle spezie, mi pare decisamente di mio interesse e solletica la mia curiosità 🙂

  20. Social media has made it possible for brands to tap into new markets and go viral on a whim. Good for them and my hope is that it translates to better and cheaper prices for consumers.

  21. Ormai i social sono parte integrante della nostra vita quotidiana e non solo.
    Anche chi studia marketing o chi lavora con i social, è quasi obbligato a studiare le campagne social. Queste campagne di brand famosi sono un esempio di quanto sia importante rimanere al passo con i tempi…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *